Chiara Ferragni ha un problema con la gravidanza

È stato Fedez a svelare questo momento delicato ai suoi fan. Il cantante ha spiegato che il pancino della sua compagna fatica a crescere per via di un problema legato alla placenta.

Fedez parla di un problema legato alla placenta

Il piccolo Leone dovrebbe nascere il 7 aprile. Fedez ha fornito ulteriori dettagli sul problema riscontrato dai medici: “Praticamente la placenta sembrerebbe funzionare un po’ peggio, sembra stia invecchiando. Sembrerebbe un decorso fisiologico della placenta che porta il pancino di Leo a non crescere. In questo momento lo sviluppo è indietro di due settimane. C’è chi mi sta scrivendo che è Chiara che non riposa abbastanza e non mangia bene, purtroppo non è così o lo avremmo già risolto”.

Chiara Ferragni spiega che dovrà stare a riposo

Anche Chiara Ferragni è intervenuta sui social spiegando che la situazione sembra stia migliorando: “Gli ultimi due giorni sono stati un turbinio. Mercoledì mattina abbiamo fatto l’ecografia di routine e il nostro ginecologo ha scoperto che il pancino di Leo non sta crescendo quanto dovrebbe. Forse perché la placenta sta invecchiando e non funziona correttamente. Sono stata messa a riposo. Devo davvero rilassarmi (ho dovuto cancellare tutti i restanti impegni qui) e ora devo fare delle visite due volte a settimana per essere sicura che Leoncino stia bene. Abbiamo fatto la prima oggi e i risultati sono molto migliorati, sta riposando e crescendo più forte. Grazie per il sostegno e mi scuso se i miei post non saranno esaltanti come al solito. Mi piacerebbe sentire le vostre storie. #LeoncinoMio”.

Fedez chiede ai fan di sostenere Chiara Ferragni

Dal canto suo, Fedez ha invitato le tantissime persone che lo seguono, a manifestare il proprio sostegno alla sua fidanzata: “Grazie di tutti i messaggi. Scrivete soprattutto a Chiara in questi giorni, tenetele compagnia mi raccomando. È bello condividere questo genere di cose. Non tanto per farvi sapere i caz** nostri, ma è un modo per esorcizzare dei momenti no e per sfogare. Se qualcuno ha avuto un’esperienza simile scriveteci”.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *